trattamento-shiatsu

Che cos’è lo Shiatsu

Lo Shiatsu è una disciplina orientale che ha le sue origini dall’antica Medicina Tradizionale Cinese e rientra tra quelle che si chiamano Discipline Bio-Naturali o olistiche.
La parola Shiatsu è formata da due ideogrammi: “Shi-“, che significa “dito” e “-atsu” che significa “pressione”. Il trattamento che si esegue è prevalentemente basato sulla pressione eseguita con le dita (digitopressione), ma anche con i palmi delle mani, con i gomiti o con le ginocchia.
La pressione è distribuita sui “Meridiani”, cioè dei canali di energia che scorrono nel corpo, e su punti specifici chiamati “Tsubo”, utilizzati anche nell’agopuntura classica.
Non è proprio un massaggio, in realtà è un trattamento benessere.
Il cliente non deve spogliarsi ma rimane vestito con abiti comodi (una maglietta di cotone, una tuta e calzini puliti).
Lo scopo principale dello Shiatsu è quello di rimettere in moto l’energia del corpo stimolando un processo di auto-guarigione.
Un trattamento completo riequilibra fastidi alle cervicali, lombalgie/lombosciatalgie, mal di testa, mal di schiena, respiro corto e molti altri. Agisce tramite la pressione sui punti in cui si accumula e ristagna l’energia e nel contempo da spazio anche al rilassamento.
Sta alla sensibilità personale dell’operatore che esegue il trattamento capire come ottenere il miglior risultato.
Non c’è un numero minimo o massimo di trattamenti. Ogni persona va valutata singolarmente per capire quanto è “antico” il suo problema, che origine ha (fisica, psicologica, ecc.), da dove arriva il dolore e molte altre variabili. Pertanto come operatore consiglio sempre un incontro prima di cominciare con i trattamenti per fare due chiacchiere.