4-sensei-personaggi-storici

Personaggi storici del Reiki

Tempo di lettura: >4 minuti

Nella storia del Reiki si trova di tutto e di più. Linee di discendenza infinite che riportano molti nomi di persone di cui si sa poco o niente.

Tuttavia, grazie al minuzioso lavoro di ricerca del Rev. Hyakuten Inamoto, oggi siamo riusciti a capire un po’ di più. Qui di seguito alcuni tra i maggiori personaggi storici, nello specifico, quelli da cui ha avuto origine il Komyo Reiki.

Usui Mikao Sensei (1865-1926)

reiki-usui-personaggi-storiciMikao Usui nacque il 15 Agosto del 1865. Tutte le informazioni che abbiamo su di lui ci arrivano dalla stele commemorativa sulla sua tomba.
Molte sono le storie che girano intorno alla sua figura, su Internet si trova di tutto.
Non mi dilungherò sulla sua storia, è un argomento che viene trattato anche nel manuale durante il corso Reiki di Primo Livello (Shoden).

È certo che fosse un monaco Buddhista e che arrivò all’Illuminazione dopo un ritiro spirituale di 21 giorni sul monte Kurama. Alla fine del suo ritiro imparò a trasmettere a se stesso e ad altri l’energia che in seguito chiamò Reiki.
Questa energia è l’energia vitale che ci circonda, amplificata e direzionata tramite l’appoggio delle mani.
Non si tratta di Prana (che è l’energia vitale che scorre dentro a noi stessi).
Insegnò ai suoi allievi come innalzare il loro personale livello di energia, tramite la meditazione e seguendo i 5 principi:

Solo oggi

  • 怒るな (IKARUNA) Non arrabbiarti
  • 心配すな (SHINPAI SUNA) Non preoccuparti
  • 感謝して (KANSHA SHITE) Con gratitudine
  • 業をはげめ (GYO WO HAGEME) Lavora diligentemente
  • 人に親切に (HITO NI SHINSETSU NI) Sii gentile con gli altri

Hayashi Chujiro Sensei (1879-1940)

chujiro-hayashi-personaggi-storiciEra medico e Capitano della Marina Imperiale Giapponese.
Il Dott. Hayashi fu uno dei primi allievi di Usui a diventare insegnante. Fu per merito suo che la tecnica Reiki si diffuse in Giappone.
Aprì la sua clinica Reiki a Tokyo e la gestì con la moglie Chie.
Andò spesso alle Hawaii in un primo momento per curare Hawayo Takata e in seguito a formarla come insegnante.
La Takata esportò il Reiki oltre Oceano negli USA adattandolo al pensiero occidentale.

Morì nel 1940, molto probabilmente suicidandosi con il tradizionale Harakiri.
Come ben sappiamo quelli erano gli anni della II Guerra Mondiale.
In prossimità dell’entrata in guerra del Giappone i superiori potevano richiamarlo alle armi e lui avrebbe dovuto lasciare moglie e clinica.
Inoltre, se non lo avesse fatto, avrebbero potuto incriminarlo per spionaggio (le Hawaii sono una colonia USA).
Perciò quella del suicidio potrebbe essere stata una scelta quasi obbligata.
A lui successe la moglie Chie che portò avanti la clinica dopo la sua morte.

Yamaguchi Chiyoko Sensei (1921-2003)

chiyoko-yamaguchi-personaggi-storiciLa Sig.ra Yamaguchi dal 1938 è stata allieva del Dott. Hayashi, che l’ha portata fino al livello di insegnante.
In seguito ha praticato Reiki, insegnandolo al figlio Tadao Yamaguchi.
Quando negli anni ’90 il Reiki dall’Occidente tornò in Giappone, si scoprì la storia della Sig.ra Yamaguchi, che per oltre 65 anni aveva continuato ad usare il Reiki e a trasmettere gli insegnamenti originali avuti dal Dott. Hayashi.
Così, nel 1999 assieme al figlio cominciò ad insegnare “Jikiden Reiki” (Jikiden significa “insegnato direttamente”), fino al 2003 anno in cui morì.
Ora l’attività di insegnamento continua con il figlio Tadao Yamaguchi. Nei suoi seminari insegna il Reiki Giapponese originale appreso tramite la madre.

Rev. Hyakuten Inamoto Sensei

Del Rev. Hyakuten ho già parlato nell’articolo precedente sul Komyo ReikiDo.
Le informazioni che riporto qui di seguito sono tratte dal sito internazionale Komyo ReikiDo.

inamoto-senseiÈ un monaco buddhista laico della Terra Pura (Jodo Shu) ed insegnante Reiki rinomato ed internazionale.
Ha fondato il Komyo ReikiDo nel 1998.
Nativo di Kyoto, ha imparato il reiki dalla sua insegnante Sig.ra Chiyoko Yamaguchi. Così fu ispirato a diffondere e insegnare Reiki.
Nel 2016 ha cambiato il nome del suo sistema Reiki in quello esistente per dare maggiore enfasi a quella che è la pratica di crescita e sviluppo spirituale tramite la pratica Reiki.
il suo pensiero è che Reiki sia una pratica per la mente e per il corpo, così come era il pensiero originario, non solo una “guarigione” tramite le mani.

Ha fatto ricerche sul Reiki per molti anni e tuttora continua a farlo. Essendo Giapponese, è in grado di verificare i fatti dove altri hanno fallito a causa della lingua e dei blocchi culturali. Grazie a Hyakuten Sensei, le molteplici storie che sono nate nel corso degli anni si sono dimostrate errate.
Ad oggi, viaggia per il Mondo insegnando il Komyo ReikiDo a più persone possibile. Quando fa ritorno a Kyoto, tiene corsi Reiki e fa da guida al Monte Kurama a praticanti e insegnanti.

KOMYO REIKIDO È…
*** una porta verso il risveglio spirituale e la crescita.
*** un sistema di Reiki semplice da mantenere e da praticare. È basato sull’estetica giapponese “Less is More” (Meno è Meglio).
*** Il motto è “Metti le mani, arrenditi e sorridi”. Non c’è spazio per altre cose. Il Reiki è tutto ciò di cui abbiamo bisogno.
*** Il metodo di insegnamento è fondamentalmente basato sul passaparola.
Hyakuten Inamoto

(fonte www.komyoreikido-international.net)